Rassegna Stampa

Filtra
Categoria
Tag
Cerca
12.07.24

ILPOST.IT (WEB)

Cosa significa riconoscere i diritti giuridici di un fiume – Il Post

Dal 2008 in Equador la costituzione riconosce i diritti della natura. Dal 2022 anche la costituzione italiana tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni. Chissà che anche da noi in un prossimo futuro si tutelino  davvero le acque che scorrono e circondano il nostro bel Paese

09.07.24

CAGLIARIPAD.IT (WEB)

Paura a Sassari: scoppia un incendio nella discarica Scala Erre

Ennesimo incendio – sono così frequenti che su questa rassegna stampa ne pubblichiamo giusto uno ogni tanto, ma non fanno notizia. Nel settore rifiuti, ed anche questo non è un elemento di novità; interessante il fatto che sia avvenuto in una discarica, sembra a causa dell’erroneo conferimento di materiale inadatto (razzi da segnalazione nautica)

08.07.24

AMBIENTE & SVILUPPO

Contenzioso climatico: recenti sviluppi e riflessioni

Interessante panoramica su un problema in progressivo aumento e che interessa anche il nostro Paese, per ora limitatamente alle grandi aziende potenzialmente climalteranti, ma che molto probabilmente nel prossimo futuro si estenderà anche alla loro filiera produttiva e distributiva. Ricordiamo al riguardo che il Pool offre sia la garanzia cambiamenti climatici, per tutelare le imprese dai contenziosi climatici (ma prima ancora per aiutarle nella riduzione del proprio impatto), sia la garanzia eventi naturali eccezionali, per tutelarle dalle conseguenze sempre più frequenti del cambiamento climatico stesso

10.07.24

QUIFINANZA.IT (WEB2)

La direttiva europea sulla filiera etica e’ legge: quali obblighi per le imprese italiane

E’ diventata legge europea la norma che impone alle grandi aziende (ed a tutta la supply chain) di dotarsi di sistemi di controllo e prevenzione di inquinamento e violazione di diritti umani. Che sia un’opportunità per fare realmente gestione dei rischi (anche) ambientali e prevenzione ? Lo speriamo! Il Pool è a disposizione con i suoi esperti

07.07.24

L' ESPRESSO

C’e’ qualcosa di nuovo nell’aria anzi di Pfas

Ancora novità preoccupanti sul tema PFAS, famiglia di inquinanti che si diffondono in falda ma sembrerebbero diffondersi anche in atmosfera. A ben guardare però questi composti rappresentano solo una recente sfaccettatura di un approccio industriale ed al rischio molto ben conosciuto, quanto ottuso e poco lungimirante. Si potrebbe allora considerare la sfida dei PFAS come un’opportunità: di nuove tecnologie e nuovi prodotti (sperando di non trovarci punto e d’accapo fra qualche anno)

05.07.24

IL GAZZETTINO - EDIZIONE PADOVA/ABANO/

Sversamento nel Rio Chioro

05.07.24

CORRIERE DELLA SERA - EDIZIONE BRESCIA

Dalla Loggia 3 milioni per fare la bonifica

Per l’applicazione del principio “chi inquina paga” è cruciale che il soggetto responsabile dell’inquinamento abbia le risorse necessarie per far fronte alle conseguenze dell’evento di danno all’ambiente e sia quindi in grado di sostenere le spese di riparazione delle risorse naturali danneggiate, altrimenti resta un principio ideale ma di fatto non applicabile come ad esempio in questo caso.

La presenza di una polizza di Responsabilità Ambientale  fornisce garanzie sull’esecuzione degli interventi di bonifica e ripristino, costituendo di fatto un’importante protezione della salute delle persone e permette che il danno economico non ricada sulla collettività.

04.07.24

GAZZETTADELSUD.IT (WE B)

Rogo nell’ex discarica di Mazzarra’, controlli a tappeto sull’inquinamento

Ennesimo incendio presso un’azienda di rifiuti , sono in corso i campionamenti di Arpa per verificare la qualità dell’aria e le condizioni delle falde acquifere.

04.07.24

BLOGSICILIA.IT (WEB)

Maxi incendio all’ex Chimica Arenella, fiamme tra rifiuti speciali e amianto

Grande incendio presso una ex azienda chimica , sono bruciati grossi cumuli di rifiuti
speciali come lastra di amianto.

04.07.24

CORRIERE DEL VENETO Ed. Vicenza

Bacchiglione e Retrone inquinati. “Evitate di irrigare orti e campi”