19.09.22

GREENREPORT.IT (WEB)

Non solo emergenza nelle Marche: in Italia da gennaio a settembre 62 alluvioni

Sono sempre più in aumento i fenomeni naturali estremi, i quali possono anche causare un danno all’ambiente e la normativa italiana, in particolare la parte relativa alle bonifiche, prevede infatti che sia sufficiente un nesso di causalità tra il danno e il responsabile perché questi sia tenuto a sostenere le spese di bonifica. La norma sul danno ambientale (Parte Sesta del Testo Unico) di discendenza europea (Direttiva 2004/35/CE) non prevede invece obblighi di ripristino se la causa scatenante sono  “fenomeni naturali di carattere eccezionale, inevitabili e incontrollabili” (Art. 303 Parte Sesta D. Lgs. 152/2006).

Con la polizza di Tutela Ambientale ci si può proteggere anche da questa tipologia di eventi con la garanzia opzionale a disposizione.